>

Danio aequipinnatus - danio gigante - Pesci acqua dolce e salata d'acquario - descrizione, diffusione, alimentazione, riproduzione

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ACQUA DOLCE
  
AFRICA - AUSTRALIA

AMERICA - ASIA

ACQUA DOLCE - ASIA

 

Danio aequipinnatus ( danio gigante )  

Cenni generali : Danio aequipinnatus ha il corpo slanciato , relativamente alto , appiattito lungo i fianchi . Le pinne sono di dimensioni normali ; la dorsale e l'anale sono posizionate in modo completamente contrapposto , da qui il nome di aequipinnatus ( = con pinne uguali ) . La bocca , in posizione dorsale , è munita di due paia di barbigli . Il peduncolo caudale è relativamente grande . La colorazione è , generalmente , di un blu verdastro sul dorso , lungo i fianchi sono presenti 3-4 fasce di colore azzurro metallico o verde intenso ; tra queste fasce sono presenti linee giallo oro . Sul l'opercolo branchiale spesso è presente una macchia giallo oro con sfumature tendenti al verde . Le pinne sono generalmente tendenti al blu con la base rossastra . Questo pesce che in natira raggiunge i 12 cm. , in acquario rimane leggermente piu' piccolo ; ha comunque bisogno di vasche con una capacità non inferiore a 80 litri e il suo spazio vitale è al centro della vasca .

Diffusione : il danio gigante , si trova nella parte sud occidentale dell'India e nell'isola di Sri Lanka .

Alimentazione : specie onnivora , il Danio aequipinnatus , che accetta qualsiasi tipo di mangime sia di origine animale che vegetale ; per preparare questi pesci alla riproduzione , una alimentazione con mangime vivo o surgelato è particolarmente consigliata .

Riproduzione: nel danio gigante , la formazione di una coppia spontanea è da preferire ; quindi , partendo da un gruppo di almeno 6-8 esemplari , aspettare che questa si formi . Allestire una vasca di almeno 50 litri con una grata sul fondo e ciuffi di piante filiformi , in mezzo alle quali , la nostra coppia andrà a deporre le uova che cadendo sul fondo verranno protette dalla griglia , impedendo che i riproduttori se ne cibino . La deposizione puo' arrivare a qualche centinaio di uova . La deposizione viene effettuata in diversi momenti e alimentare i pesci in questi intevfalli evita che provino a mangiare le uova . In questi momenti , i pesci saltano spesso fuori dall'acqua , è quindi opportuno mettere un coperchio perchè sono bravissimi a saltare fuori ma , non riescono , poi , a saltare dentro . Allontanare i riproduttori terminata la deposizione ed effettuare un abbondante cambio parziale di acqua ( 50% ) . Le uova si schiudono dopo circa due giorni e , gli avannotti consumano il sacco vitellino in circa 4-5 giorni . Da questo momento nutrirli con mangime ghe resti in superficie , perchè arrivando sul fondo , non sarebbe mangiato . Visto la quantità e le dimensioni che i pesci raggiungono , un cambio parziale di acqua nell'ordine del 10% anche tutti i giorni è sicuramente importante .

Habitat in acquario : i Danio aequipinnatus sono pesci tranquilli che possono convivere senza problemi con pesci delle stesse dimensioni non aggressivi . Nuotano velocemente e le piante che formano l'arredamento dovrebbero essere di generi robusti . Ampio spazio per nuotare e forte circolazione dell'acqua .

Dimorfismo sessuale : il maschio del danio gigante ha sempre una livrea con colorazione piu' accentuata ; in età adulta , la femmina ha la linea blu centrale che la attraversa che , arrivata al peduncolo caudale gira verso l'alto , nel maschi , questo non accade .

Chimica dell'acqua : 18-24° C , GH 10-15° , PG 7
23-25° C , GH 10° , PH 6,5-7 per la riproduzione .

Possibili abbinamenti : Danio aequipinnatus , che preferisce le zone centrali della vasca , puo' essere allevato ad Etroplus maculatus , che condivide la zona centrale ma , si staziona anche in quella vicino al fondo , e a Tetraodon fluviatilis che , invece , si sposta in tutte le zone della vasca .

TORNA ALL' ELENCO ASIA

 
tydgkytjkytgfkjyfkm

platax acquarium



dgtmkhgfkuyf,kjhfj,h

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu